Fresco di stampa il volume del cardinale Angelo Scola Preso a servizio. Nel cinquantesimo di ordinazione sacerdotale (Centro Ambrosiano, 128 pagine, 14 euro).

Scrive il Cardinale: «Mi è venuto alla mente di riunire testi sostanzialmente brevi relativi al mio episcopato milanese come segno di gratitudine al Signore per questi lunghi anni di sacerdozio. Gratitudine che si estende a tutti i fedeli che si impegnano con autentica dedizione a sostenere la vita delle comunità cristiane di cui, soprattutto in questo frangente storico, c’è particolare bisogno. In modo speciale mi rivolgo ai sacerdoti, ai consacrati e alle consacrate».

Si tratta solo di taluni spunti rivolti ai fedeli ambrosiani suddivisi in diversi capitoli: “Quale futuro per i cristiani?”, “La fedeltà del Signore non viene meno(Omelia all’ingresso in diocesi), “Ritrovare un’anima per Milano (Omelia a conclusione del ministero episcopale in diocesi), “Venite a vedere questo spettacolo(Intervento alla processione del Santo Chiodo), “Tutti siete invitati(Intervento conclusivo alla manifestazione in occasione di Expo 2015), “Una ferita profonda che ci scuote(Omelia ai funerali di Stato), “Presente passato futuro di un vescovo(Intervista a cura di Annamaria Braccini).

Conclude l’Arcivescovo emerito: «Attraverso questi spunti, vorrei raggiungere anche gli altri ambiti del mio ministero pastorale, dall’impegno con Comunione e Liberazione alla Pontificia Università Lateranense e all’Istituto Giovanni Paolo II, dalla diocesi di Grosseto al patriarcato di Venezia».