Maggio è tradizionalmente il mese dedicato alla Madonna. Nel volume «Una donna di nome Maria. Sui passi della fede con le “sette gioie” della Vergine» (Centro Ambrosiano, 112 pagine, 9,90 euro), l’autrice Paola Resta riprende una devozione francescana antica e la rende viva e attuale.

Maria, vera discepola di Gesù, ci è maestra in questo cammino e con la sua esperienza di fede ci traccia una via. La proposta si muove, infatti, da un materiale tradizionale di origine francescana del XIV secolo, conosciuto come “le sette allegrezze di Maria”, degli episodi evangelici mariani utilizzati come misteri nella recita del rosario.

Una devozione ripresa in queste meditazioni attraverso il metodo della lectio divina, capace di trasformarla in un’occasione di incontro biblico, esistenziale e orante con la figura di Maria, nella certezza di trovare in essa un aiuto per crescere nella fede, nella speranza e nella carità.

 

Lettera del Santo Padre Francesco per il mese di maggio 2020

Perché pregare il ROSARIO di don Alberto Ravagnani. Pensi che il rosario sia una preghiera ormai passata di moda? Niente affatto! Forse devi solo lasciar cadere i tuoi pregiudizi per scoprire che, in realtà, il rosario è una forma di preghiera davvero geniale… per tanti motivi!